lunedì 24 aprile 2017

Vegan Tortillas con patate e cipolle....!!!!





Essendo  sempre di corsa... anche la frittata VEGAN diventa un salva pasto, soprattutto se la dispensa è quasi vuota.... e ci sono solo patate e cipolle...... e allora pensando ad un lontano viaggio fatto con amici a Madrid, dove ci si alimentava principalmente di patatas brava e tortillas.....che si fa????

Tortillas svuota dispensa.....yessss!!!!



Poi in vista anche del 25 Aprile......una scampagnata senza crudeltà e con mega paninozzo al sacco, bhè il frittatone è assicurato!!!!

Ecco cosa ci occorre.......


INGREDIENTI:
  • 3 patate medie
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cucchiaino di paprica
  • 100 g di farina di ceci
  • 200 ml di acqua 
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere
  • erbette aromatiche ( basilico, prezzemolo, origano)
  • sale e pepe q.b.
  • un pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • prezzemolo tritato q.b.
PROCEDIMENTO:

Dato che la farina di ceci, viene ottenuta semplicemente tritando il legume, io per una questione di digeribilità, sono solita preparare la pastella la sera prima, semplicemente  miscelando la farina di ceci insieme all'acqua, aglio in polvere, sale e pepe ed il pizzico di noce moscata ripongo in frigo e via....

L'indomani, taglio a cubetti le patate ed affetto la cipolla, in una bella padella antiaderente verso un cucchiaio di olio evo, e faccio soffriggere prima la cipolla alla quale una volta diventata bruna aggiungo le patate.... giro e rigiro qualche minuto finchè non saranno quasi del tutto cotte.

Trasferisco le patate e le cipolle cotte all'interno della pastella di ceci, aggiungo un altro pizzico di sale, un po di prezzemolo tritato e la paprica.....verso tutto di nuovo in padella e lascio cuocere circa 4 minuti per lato coprendo con un coperchio.

Il passaggio più critico è come sempre quello di rigirare la frittata...ma se la padella è nuova o comunque super antiaderente l'operazione diventa semplice!!!

Credetemi questa "farifrittata" è davvero buona.....non ha il sapore dell'uovo ovviamente, ma svolge il suo compito egregiamente!!!



Che ne dite?? vi piace???

A presto

Jorgette

venerdì 14 aprile 2017

Veg Pasta al Forno delle feste!!!!






Ed eccoci di nuovo qui pronti ad affrontare un altra festività all'insegna delle grandi abbuffate... ma ovviamente scegliendo una cucina sana, etica e nel rispetto delle tradizioni...

Infatti oggi propongo un classico dei classici, sempre presente in queste occasioni, sulle tavole di quasi tutti gli italiani.... la tanto amata    PASTA AL FORNO!!!! 

Un piatto che fa felici grandi e piccini, adatto sia per la Pasqua che per la Pasquetta!!! 



Ecco cosa ci occorre per preparare questa bontà, sana e totalmente cruelty free....


😋😋😋

INGREDIENTI per 6 persone:
  • 600 g di rigatoni integrali
  • 1 barattolo di pomodori pelati bio
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro bio
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 100 g di semi misti ( tra girasole, canapa, zucca )
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • besciamella veg (vedi qui)
  • 100g di formaggio vegetale a scelta 
  • 100 di veg affettato a scelta ( lupino, mopour, veg-cotto )
  • 3 melanzane
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • lievito alimentare in scaglie
  • sale e pepe q.b.
  • aglio in polvere q.b.
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • 2 foglie di alloro
PROCEDIMENTO:

Per prima cosa occupiamoci delle melanzane, semplicemente tagliandole a fette non molto spesse, disponiamole in un cola pasta e cospargiamole di sale grosso, e lasciamole perdere il loro liquido amarognolo per almeno un'oretta. Questo passaggio  lo consiglio, in quanto cuocendo le melanzane al forno avranno una consistenza molto morbida e simile alla consistenza che assumerebbero se fossero fritte.
Infatti la differenza è davvero impercettibile.

Passiamo adesso alla preparazione del sugo,  facendo rosolare in una pentola capiente, sedano, carota e cipolla tagliati a cubetti con un cucchiaio di olio e.v.o., tritiamo al coltello grossolanamente i semi,  ed uniamoli al soffritto.
Non appena le verdure saranno appassite, sfumiamo con il vino rosso e quando evaporato l'alcool possiamo procedere ad aggiungere i due tipi di pomodori, i pelati e la  passata, saliamo, pepiamo ed aggiungiamo un pizzico di aglio in polvere insieme alle foglioline di alloro per contrasteranno l'acidità dei pomodori.
Abbassiamo la fiamma, copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere lentamente per circa un'ora, rigirando il sugo di  tanto in tanto, una volta cotto, versiamo un filo di olio e.v.o. a crudo e lasciamo riposare.

Eliminiamo il sale dalle nostre  melanzane sotto il getto dell'acqua corrente, e disponiamo le fette su una teglia rivestita di carta forno, spennelliamo con olio, sale e pepe ed inforniamo a 200° per circa 15-20 minuti. 

Possiamo dedicarci adesso, alla cottura della pasta lasciandola al dente e alla preparazione della besciamelle

                 BESCIAMELLE DI MANDORLE
  • l di latte di mandorla senza zucchero
  • 70 g di fecola di mais ( o farina di tapioca )
  • 70 ml di olio di riso
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
In un pentolino dal fondo spesso, formiamo il  roux a base di olio di riso e fecola di mais, creando una cremina grazie all'aiuto di una frusta.
Poco per volta aggiungiamo il latte vegetale, continuando a girare di modo da evitare il formarsi dei grumi.
Aggiungiamo sale e pepe e mettiamo la pentola su fiamma moderata.
Mescoliamo con un cucchiaio di legno finchè la crema comincerà ad addensarsi, ma dobbiamo far attenzione affinchè non diventi troppo densa, ma dovrà semplicemente velare il dorso del cucchiaio, in quanto la besciamella vegetale, anche dopo la cottura tenderà ad addensarsi sempre più.

Una volta pronta, spegniamo la fiamma ed aggiungiamo un pizzico di noce moscata.



 disponiamo su un piano da lavoro tutto il resto degli ingredienti che ci occorreranno per comporre la nostra teglia di pasta al forno.

Versiamo metà del sugo nella casseruola della pasta, aggiungendo il formaggio veg affettato e cospargiamo con un cucchiaio di lievito alimentare.
Sul fondo della teglia scelta, disponiamo un primo strato di melanzane, uno strato di pasta, il veg affettato scelto, la besciamelle, e qualche cucchiaiata di sugo, continuiamo così, fino a completamento di tutti gli ingredienti, ricoprendo la superficie con besciamelle e levito alimentare.

Inforniamo per circa 20 minuti a 200° in forno statico e gli ultimi 5 minuti in modalità ventilato per far formare la crosticina. 




Credetemi è davvero una delizia e sarà una delle ricette più richieste da tutta la famiglia.... il ragù di semi poi è una cosa pazzesca........

Vi auguro una serena Pasqua ricca  di pace , amore e rispetto sia nel piatto che fuori.......

Un abbraccio virtuale
A presto 

Jorgette

mercoledì 29 marzo 2017

polpettine di lenticchie al sugo.....









Il piatto che propongo oggi è davvero un salva pasto.... ideale come svuota frigo e ottimo  da gustare sia come condimento per un bel piatto di pasta, sia come sfizioso secondo, che richiama senza alcun indugio  a fare "la scarpetta" con una bella fetta di pane casareccio......
                                                                    😋😋😋
Queste polpettine di lenticchie sono facilissime da preparare e e si possono insaporire in mille modi e con mille spezie, io oggi le propongo in chiave piuttosto classica, da servire ricoperte da un sugo al pomodoro con cipolla e pisellini...... buonissime!!!!

Ecco cosa ci occorre per preparare tutto.....





INGREDIENTI per 2 persone:

per le polpettine

  • 250 g di lenticchie verdi  
  • 1 carota
  • 1/2 cipolla 
  • 1 cucchiaino di dado vegetale fatto in casa
  • 4 cucchiai di crusca o farina d'avena
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di semi di chia
  • 1 pizzico di aglio in polvere
  • prezzemolo tritato q.b.
  • pangrattato se necessario
per il sugo......

  • 1 barattolo di pelati
  • 1/2 cipolla 
  • 100 g di piselli surgelati
  • 1/2 bicchiere di vino bianco
  • 1/2 bicchiere d'acqua 
  • sale e pepe q.b. 
  • olio e.v.o. q.b.


PROCEDIMENTO:

Iniziamo semplicemente lessando le lenticchie,  ammollate in precedenza per circa mezz'ora, in acqua insieme alla carota e alla cipolla tagliata grossolanamente, aggiungendo anche il cucchiaino di dado,  vegetale ( io uso quello fatto in casa da mia madre).
Lasciamo cuocere per circa 30 minuti, o finchè il legume non sarà cotto, questo dipende anche dalla grandezza della qualità di lenticchie scelte, io ho usato quelle giganti che di solito faccio cuocere per 30-40 minuti, ma ovviamente se si vuole ancor di più ridurre i tempi,si possono benissimo utilizzare le lenticchie in scatola già pronte.

Quando cotte, scoliamole e versiamo tutto in una terrina, con una forchetta o se preferite con un frullino ad immersione, schiacciamo in maniera grossolana i legumi, aggiungiamo a questo punto i semi di chia e mescoliamo, questi, a contatto con la parte umida delle lenticchie formeranno un gel che fungerà da legante per gli altri ingredienti.
Aggiungiamo all'impasto quindi la crusca d'avena,l'olio,l'aglio in polvere ed il prezzemolo tritato.

Qualora l'impasto dovesse essere ancora troppo umido, possiamo aggiungere qualche cucchiaio di pangrattato per raggiungere la giusta consistenza.

Formiamo a questo punto le polpettine, e disponiamole in una teglia rivestita di carta da forno.
Spennelliamo con un pò di olio e cuociamo in  forno ventilato per circa 10 minuti o finchè non si sarà formata una crosticina dorata.

Nel frattempo, possiamo dedicarci alla preparazione del sugo, semplicemente tritando la cipolla, che faremo appassire in padella con un cucchiaio di acqua e uno di olio,quando risulterà soffice aggiungiamo i pisellini.
Lasciamo stufare e non appena l'acqua sarà del tutto evaporata, sfumiamo con il vino bianco.
Aggiungiamo i pelati e schiacciamoli con una forchetta direttamente in padella, saliamo pepiamo  ed aggiungiamo l'acqua, dovrà cuocere su fiamma moderata per circa 15 minuti.

Quando le polpettine saranno pronte disponiamole su un piatto e lasciamole intiepidire.

Versiamo il sugo ormai pronto sulle polpette, aggiungiamo un filo d'olio a crudo e serviamo.....



Sono davvero ottime, ideali per ogni occasione 😉!!!!

A presto

Jorgette


lunedì 20 marzo 2017

Veg Carbonara da paura!!!!!







La nostalgia di condividere ricettine nuove iniziava a farsi sentire sempre più.....ma approfittando dei primi raggi caldi di sole che annunciano il tanto atteso ( almeno per me ) arrivo della primavera....rieccomi sbocciare come un fiorellino, pronta e più carica che mai a raccontarvi quello che ho spignattato negli ultimi tempi.....

Ritorno condividendo una ricetta che mi ha dato davvero grande soddisfazione, sia nell'aspetto che nel gusto, vi mostro la mia versione di VEG-CARBONARA, senza soia, senza panna, senza prodotti artificiali.... ma un semplice piatto di pasta, ricco di gusto e super nutriente!!!

Ecco cosa ci occorre.......😋😋😋😋



INGREDIENTI per 4 persone:

  • 500 g di spaghetti o bucatini integrali
  • 2 scalogni
  • 1 zucchina
  • 200 g di anacardi al naturale ammollati per circa 1 ora
  • 1 cucchiaino di paprica affumicata
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaio di olio extra vergine d'oliva
PREPARAZIONE:

Per prima cosa con un frullatore ad immersione, andiamo a creare il nostro finto effetto uovo, semplicemente riducendo in crema i nostri anacardi, ammollati in precedenza in un bicchiere di acqua minerale, aggiungendo un pizzico di sale, un pizzico di pepe ed il cucchiaino di curcuma.

In una padella antiaderente, versiamo il cucchiaio di olio e.v.o., e  lasciamo appassire a fiamma dolce gli scalogni tritati.

Tagliamo la nostra zucchina in piccoli tocchetti, servirà a creare il finto effetto pancetta..... non appena lo scalogno comincerà ad imbrunirsi versiamo la nostra zucchina, e cospargiamo con il cucchiaino di paprica affumicata, spezia necessaria per conferire al piatto il suo tipico sapore.

Nel frattempo, prepariamo gli spaghetti, conservando prima di scolarli una tazzina di acqua di cottura.

Aggiungiamo alla zucchina affumicata, la crema di anacardi e aggiustiamo di sale se necessario.

Buttiamo gli spaghetti nel condimento e mantechiamo il tutto con l'acqua di cottura della pasta.
Una bella spolverata di pepe nero ed il gioco è fatto!!!

Credetemi piacerà a tutti!!!! 



Allora che ne pensate???  Vi piace??

A prestissimo

Jorgette

lunedì 16 gennaio 2017

Strudel di mele e fichi!!!








Non potevo non iniziare l'anno nuovo qui sul blog,  se non con una ricettina dolce  dolce, ma light  e perfetta per scaldarsi in queste giornate freddissime, in cui viene solo voglia di stare avvolti in un morbido plaid, comodamente sul divano a guardare una serie tv preferita....


Oggi infatti vi propongo uno strudel di mele  davvero eccezionale, oltre che facilissimo da fare, speziato, sano in cui ho sostituito la classica uvetta con dei dolcissimi fichi secchi che lo hanno reso davvero meraviglioso......



ecco cosa ci occorre...........


INGREDIENTI:
Per la pasta :

  • 200 g di farina di farro integrale
  • 60 ml di olio di riso o di semi di girasole
  • 50 ml di acqua  t.a.
  • 20 ml di vino bianco
Per il ripieno:
  • 3 mele fuji
  • succo di mezzo limone
  • 1 cucchiaino di margarina vegetale senza olio di palma
  • 20 g di pinoli
  • 5 fichi secchi
  • 2 cucchiai di sciroppo di riso o avage o zucchero di canna
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di zenzero
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di noce moscata 
  • un pizzico di cardamomo in polvere ( facoltativo )
  • 3 fette biscottate vegan

PROCEDIMENTO:

Iniziamo preparando la nostra pasta, semplicemente disponendo tutti gli ingredienti in una ciotola, iniziando a mescolare con un cucchiaio di legno, per poi trasferire il tutto su un piano da lavoro ed impastare finchè non si otterrà un panetto liscio ed elastico, si impiegheranno circa 5-10 minuti.
Avvolgiamo l'impasto ottenuto con della pellicola e riponiamo in frigo per circa 20 minuti;

Nel frattempo possiamo dedicarci  al ripieno, basterà tagliare a cubetti le mele, per poi irrorarle con il succo di limone per non farle annerire.

Sul fuoco disponiamo una padella ed aggiungiamo la margarina, non appena si sara sciolta, possiamo unire i cubetti di mela, i pinoli, i fichi tagliati a pezzettini, il dolcificante scelto e le spezie.

Abbassiamo la fiamma e lasciamo stufare a fuoco dolce, mescolando di tanto in tanto, finchè le mele non si saranno ammorbidite. Qualora fosse necessario, si possono aggiungere 3-4 cucchiai di acqua per agevolarne la cottura; quando pronte lasciamo raffreddare.

Trascorso il tempo di riposo, stendiamo il più sottile possibile  la pasta del nostro strudel su un foglio di carta forno, con l'aiuto di un mattarello, dandogli una forma il più rettangolare possibile.

Sbricioliamo sulla pasta stesa le fette biscottate, che assorbiranno in cottura i liquido delle mele, e cospargiamo il tutto con la composta di mele e fichi.

A questo punto con l'aiuto della carta forno, basterà arrotolare il nostro strudel e trasferirlo in una teglia.

Con un coltello incidiamo la superficie del dolce, cospargiamo  con un pochino di zucchero di canna ed inforniamo in forno caldo a 180° per 20-25 minuti.




La casa sarà invasa da un profumo inebriante.......  è  un dolce perfetto per la colazione ma anche  merenda golosa e appagante!!! 

che ne dite vi piace??

A presto 

Jorgette