Visualizzazione post con etichetta vegan. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta vegan. Mostra tutti i post

giovedì 12 aprile 2018

Vegan Pancakes proteici!!




Sono un'amante folle delle colazioni... infatti se andate a sbirciare sul mio profilo instagram , troverete innumerevoli foto a testimonianza......ma in effetti, qui sul blog non condivido moltissime ricette a riguardo, quindi corro subito ai ripari.

Questa mattina, spinta da una sfrenata golosità, ho preparato dei buonissimi pancakes e dato che mi aspetterà una faticosissima, seppur fantastica, lezione di trx in palestra, ho pensato di utilizzare la farina di lenticchie rosse per fare una bella scorta di proteine!!!

Gli ingredienti utilizzati sono pochissimi, personalmente non ho messo nessun dolcificante nell'impasto, ma solo prima di gustarli  ho dolcificato con lo sciroppo d'acero.

Si possono effettuare infinite combinazioni di farine e spezie, personalmente adoro la farina di grano saraceno, è senza glutine ed ha un sapore molto particolare, io la preferisco nelle preparazioni dolci e spesso in abbinamento con la frutta!






INGREDIENTI per 6 pancakes:

  • 6 cucchiai di farina di grano saraceno
  • 6 cucchiai di farina di lenticchie rosse
  • 1/2 cucchiaino di vaniglia in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 pizzico di curcuma
  • 1 pizzico di lievito per dolci
  • 1 bicchiere di latte di avena 
  • frutta fresca preferita
  • sciroppo d'acero q.b.
  • crema di arachidi ( facoltativo )

PREPARAZIONE:

Basterà semplicemente unire in un recipiente, le farine insieme alla vaniglia, la curcuma, il sale ed il lievito, aggiungere pian piano il latte d'avena e amalgamare con l'aiuto di una frusta per dolci, per non formare grumi.

Mettere a scaldare sul fuoco una piastra antiaderente e versare due cucchiai di pastella per volta, non appena la pastella comincerà a fare le bollicine, girare dall'altra parte e far cuocere per un altro mezzo minuto.

Cuocere  tutti i pancakes e disporli sul piatto, così da essere guarniti con la frutta che più ci piace, io ho scelto fragole, mirtilli e banana...... e dato che per me la banana si sposa benissimo con il burro di arachidi, da mangiona quale sono, non ho resistito e ne ho aggiunto un cucchiaino! 😋
Irrorare con sciroppo d'acero e gustare!!!

Come avrete notato è una ricettina super light, infatti non ho utilizzato ne olio e ne zucchero....ma credetemi di una bontà assoluta!!!

Buona giornata, a presto

Jorgette







English Version

INGREDIENTS for 6 pancakes:
  • 6 tablespoons buckwheat flour
  • 6 tablespoons of red lentil flour
  • 1/2 teaspoon of vanilla powder
  • 1 pinch of salt
  • 1 pinch of turmeric
  • 1 pinch of baking powder
  • 1 glass of oat milk
  • favorite fresh fruit
  • maple syrup q.b.
  • peanut butter (optional)
PREPARATION: Simply add the flours together with the vanilla, turmeric, salt and yeast in a container, add the oat milk slowly and mix with the help of a whisk for sweets, so as not to form lumps. Heat a non-stick plate on the stove and pour two tablespoons of batter at a time, as soon as the batter begins to make the bubbles, turn the other side and cook for another half a minute. So cook all the pancakes, arrange them on the plate so as to be garnished with the fruit that we like best, I chose strawberries, blueberries and banana ...... and since for me the banana goes very well with peanut butter from mangiona which I am, I could not resist and I added a teaspoon! 😋 Sprinkle with maple syrup and taste !!! As you may have noticed is a recipe super light, in fact I have not used oil and sugar but believe me of absolute goodness !!! Have a good day. See you soon Jorgette

domenica 18 marzo 2018

Polpette di Pane e Fagioli....









Non so se vi è mai capitato di avere in casa del  pane  un po duretto e quasi  impossibile da affettare....sono sicura di si!
Molto spesso l'unica cosa che mi veniva in mente di fare era l'ovvio pangrattato......
cercavo continuamente on-line ricette alternative ed è proprio in uno di questi momenti  che il fantastico blog di vegolosi è venuto in mio soccorso, pubblicando uno dei piatti  più geniali di sempre le polpette di pane al sugo!!!

Sono geniali in quanto essendo fatte di pane contengono molto glutine e ciò le rende oltre che proteiche, fantastiche in cottura,  proprio perchè non si sfaldano, a differenza della maggior parte delle polpette vegan che non contenendo uovo al loro interno e  molto spesso, quando calde, o durante la cottura,  perdono di consistenza......



Vi lascio il link della ricetta perchè è davvero qualcosa di spettacolare....polpette vegane di pane ed erbe al sugo.


Comunque, da questo nuovo uso del pane raffermo ho dato il via ad una serie di polpette dalle mille combinazioni, con legumi di ogni genere e verdure di ogni colore!!
Oggi vi propongo delle sfiziose polpettine di pane e fagioli ideali in un giorno di festa o perchè no come salva pasto e svuota dispensa!!!


INGREDIENTI per circa 22 polpette:


  • 220 g di pane raffermo integrale
  • 3 cucchiai di pangrattato
  • 250 g di fagioli corona cotti
  • 1 cucchiaio di salsa thaine
  • 1 bicchiere di latte vegetale non zuccherato
  • 1 bicchiere di acqua calda
  • 1 cucchiaio di prezzemolo
  • sale e pepe q.b.
  • 1 cucchiaino di semi di finocchio
  • 1 pizzico di aglio in polvere
  • olio e.v.o. q.b.
Per il sugo:

  • 750 ml di passata di pomodoro bio
  • 1 cipolla
  • sale e pepe q.b.
  • basilico q.b.










PROCEDIMENTO:

Per prima cosa, cerchiamo di sminuzzare il pane il più possibile in una terrina e versiamo sia l'acqua calda che il latte vegetale, così  da farlo ammorbidire per circa 10 minuti.

Nel frattempo, schiacciamo con una forchetta i fagioli corona, precedentemente lessati, io in questo caso, ho usato quelli in barattolo biologici.

Strizziamo il pane ormai morbido, per eliminare il liquido in eccesso ed aggiungiamo, la purea di fagioli, la salsa tahine, il pangrattato, sale, pepe, aglietto in polvere, i semi di finocchio ed il prezzemolo.
Amalgamiamo il tutto  con le mani, e prelevando piccole quantità di impasto iniziamo a formare le nostre polpettine.

Disponiamole su una leccarda da forno, rivestita da carta oleata , spennelliamo le nostre polpettine con dell'olio extra vergine d'oliva ed inforniamo a 200° per 20  minuti, ricordandoci di rigirarle a metà cottura.

Nel frattempo possiamo dedicarci al sugo, semplicemente facendo stufare in padella con un pò d'acqua la cipolla affettata, ed aggiungendo la passata di pomodoro non appena la cipolla sarà leggermente appassita.
Saliamo, pepiamo e lasciamo andare per circa 20 minuti a fiamma bassa.

Trascorso il tempo, adagiamo le nostre polpettine nel sugo e lasciamole cuocere per altri 5 minuti, cospargiamo di basilico , qualche fogliolina di prezzemolo e serviamo con un giro di olio.







Sono davvero squisite!!!

Vi abbraccio virtualmente, a presto

Jorgette





English Version






                                                   Meatballs of bread and bean


INGREDIENTS for about 22 meatballs:
·         220 g of whole stale bread
·         3 tablespoons of breadcrumbs
·         250 g of cooked crown beans
·         1 tablespoon of thaine sauce
·         1 glass of unsweetened vegetable milk
·         1 glass of warm water
·         1 tablespoon of parsley
·         Salt and Pepper To Taste.
·         1 teaspoon of fennel seeds
·         1 pinch of garlic powder
·         extra virgin olive oil. q.s.

For the sauce:

·         750 ml of organic tomato puree
·         1 onion
·         Salt and Pepper To Taste.
·         basil q.b.

METHOD:

First, we try to chop the bread as much as possible in a bowl and pour both hot water and vegetable milk, so as to make it soften for about 10 minutes.
In the meantime, crush with a fork the crown beans, previously boiled, I in this case, I used those in organic jar.
Squeeze the bread now soft, to remove excess liquid and add, the bean puree, the tahine sauce, breadcrumbs, salt, pepper, garlic powder, fennel seeds and parsley.
Mix everything by mixing with your hands, and taking small amounts of dough we start to form our meatballs.
Arrange them on an oven pan, coated with greaseproof paper, brush our meatballs with extra virgin olive oil and bake at 200 degrees for twenty minutes, remembering to turn over halfway through cooking.
In the meantime we can devote ourselves to the sauce, simply by stewing the sliced ​​onion in a pan with a little water, and adding the tomato sauce as soon as the onion is lightly dried.
Salt, pepper and let go for about 20 minutes on low heat.
After the time, place our meatballs in the sauce and let cook for another 5 minutes, sprinkle with basil and serve with a round of oil.
They are really exquisite !!!
See you soon!!!

Jorgette


·         extra virgin olive oil. q.s.
Meatballs of bread and bean
INGREDIENTS for about 22 meatballs:
·         220 g of whole stale bread
·         3 tablespoons of breadcrumbs
·         250 g of cooked crown beans
·         1 tablespoon of thaine sauce
·         1 glass of unsweetened vegetable milk
·         1 glass of warm water
·         1 tablespoon of parsley
·         Salt and Pepper To Taste.
·         1 teaspoon of fennel seeds
·         1 pinch of garlic powder
·         extra virgin olive oil. q.s.
For the sauce:
·         750 ml of organic tomato puree
·         1 onion
·         Salt and Pepper To Taste.
·         basil q.b.
METHOD:
First, we try to chop the bread as much as possible in a bowl and pour both hot water and vegetable milk, so as to make it soften for about 10 minutes.
In the meantime, crush with a fork the crown beans, previously boiled, I in this case, I used those in organic jar.
Squeeze the bread now soft, to remove excess liquid and add, the bean puree, the tahine sauce, breadcrumbs, salt, pepper, garlic powder, fennel seeds and parsley.
Mix everything by mixing with your hands, and taking small amounts of dough we start to form our meatballs.
Arrange them on an oven pan, coated with greaseproof paper, brush our meatballs with extra virgin olive oil and bake at 200 degrees for twenty minutes, remembering to turn over halfway through cooking.
In the meantime we can devote ourselves to the sauce, simply by stewing the sliced ​​onion in a pan with a little water, and adding the tomato sauce as soon as the onion is lightly dried.
Salt, pepper and let go for about 20 minutes on low heat.
After the time, place our meatballs in the sauce and let cook for another 5 minutes, sprinkle with basil and serve with a round of oil.
They are really exquisite !!!
I hug you virtually, see you soon
Jorgette

domenica 11 marzo 2018

Vegan Muffins ai Mirtilli Giganti !!!! - Vegan Giant Blueberry Muffins!!








E' passata una vita dall'ultima ricetta.....lo ammetto stavo per mollare.....anzi diciamo che non sono ancora del tutto pienamente convinta a continuare....ma sinceramente, condividere qui su questo spazio solo mio....con Voi.... iniziava a mancarmi......e quindi rieccomi a darmi un' altra occasione......perchè infondo mi piace tutto questo!!!

Spero non mi abbiate dimenticata....e torno con una ricetta golosa e cicciettosa!!!


                                   ❤     MUFFIN VEGAN GIGANTI AI MIRTILLI!!!!!  ❤






Dosi per 4 Muffin giganti o per 6 più piccoli....



INGREDIENTI:

  • 200 g di farina di tipo 2
  • 25 g di proteine in polvere vegetali (io ho usato la canapa, ma se non le avete va benissimo anche la fecola di patate o l'amido di mais)
  • 4 g di polvere lievitante vegan per dolci
  • 1 pizzico di sale
  • scorza di limone bio 
  • 1 pizzico di zenzero in polvere
  • 1 pizzico di cannella in polvere
  • 50 ml di olio di semi di girasole
  • 60 ml di sciroppo d'agave ( o qualsiasi dolcificante piace )
  • 200 ml di latte vegetale
  • 100 g di mirtilli freschi

PROCEDIMENTO:

Per prima cosa laviamo ed asciughiamo i mirtilli, poniamoli in una ciotolina e mescoliamoli ad un pizzico di farina, di modo che quando verranno uniti all'impasto durante la cottura non si depositeranno sul fondo dei nostri dolcetti, ma saranno presenti ad ogni morso.

Versiamo gli ingredienti secchi in una terrina, quindi mixiamo farina, proteine in polvere ( che renderanno i muffin super soffici ), lievito, spezie, scorza di limone ed il pizzico di sale.
In un altro recipiente mixiamo  l'olio, il latte e  lo sciroppo d'agave.

Versiamo gli ingredienti liquidi sulle polveri e con l'aiuto di una frusta amalgamiamo l'impasto.
A questo punto  aggiungiamo i mirtilli infarinati, incorporiamoli all'impasto e versiamo il tutto negli stampini da muffin, io ho usato quelli in silicone.

Inforniamo a forno già caldo in modalità statico per 25-30 minuti a 180°, saranno pronti quando avranno raggiunto un colore dorato.

Sono davvero ottimi ed assomigliano moltissimo ai famosi blueberry muffin di starbucks!!!







Spero vi piaccia questa ricettina a me ha fatto iniziare più che bene questa domenica mattina!!!

Lasciatemi un commento se vi va..... a presto!



Jorgette

ENGLISH VERSION

vegan giant blueberry muffins

doses for 4 large or 6 small muffins:

200 g type 2 flour
25 g vegetable proteins
4 g of baking powder
pinch of salt
pinch of ginger powder
pinch of cinnamon powder
50 ml of sunflower seed oil
60 ml agave syrup
200 ml of vegetable milk
100 g of fresh blueberries
Lemon peel

METHOD:
 in a bowl combine the dry ingredients, flours, spices, baking powder, lemon peel and salt; in another bowl combine the liquid ingredients, oil, milk and agave syrup.
Pour the liquids on the powders and add the blueberries.
bake at 180 degrees for 25-30 minutes.

thanks guys!!

Have a nice day!!

Jorgette

venerdì 23 giugno 2017

Vegan Brioches " cu tuppu"o semplicemente Brioches Siciliane!!! ;)







Ben ritrovati ragazzi..... quanto tempo.... ma sono sempre felice di ritornare sul mio blog a condividere i miei nuovi esperimenti in cucina....

E proprio oggi in questo bel venerdì estivo, che anticipa il tanto atteso weekend , da siciliana DOC non posso non darvi la mia ricetta per le famosissime e super buonissime brioches col tuppo!!!
                                                             
                                                                     😋😋😋😋😋

Alimento fondamentale delle colazioni estive, da accompagnare alle golosissime e dolcissime granite o da stra-farcire con una valanga di gelato......!!!!!!!!

La mia ricetta, come ormai saprete, è totalmente vegetale, infatti rispetto la versione originale, non utilizzerò nè latte, nè uova, nè burro.... ma il risultato è così spettacolare che la differenza proprio non c'è!!!

Non è stato facile rendere totalmente salutare questa prelibatezza.... infatti il 1° tentativo è miseramente fallito, poichè avevo utilizzato solo farine integrali e la consistenza non era quella
" fluffosa" caratteristica delle brioches, anzi tutt' altro  .... erano piuttosto pesanti....così ho trovato un compromesso ed ho utilizzato metà farina manitoba di buona qualità e metà farina di farro integrale.......

                                                                          TOP!!!!!!
Ma adesso basta cianciare eccovi la ricetta......







INGREDIENTI per 6 brioches grandi:

  • 250 g di farina manitoba
  • 250 g di farina di farro integrale
  • 50 g di amido di mais
  • 25 g di lievito di birra fresco
  • 70 ml di olio di riso
  • 170 g di zucchero integrale di canna
  • 250 ml di latte vegetale ( scusate bevanda!!!😒 ovviamente a scelta)
  • 1 pizzico di cannella
  • scorza di limone grattugiata
  • 10 g di sale
  • 1 cucchiaio di sciroppo di riso o agave o acero + 2 cucchiai di latte per spennellare
PREPARAZIONE:

Per prima cosa scaldiamo leggermente il latte vegetale, io ho usato quello di soia, e sciogliamo il  lievito.
Versiamo le farine, insieme all'amido di mais, lo zucchero, la scorza di limone e la cannella nel contenitore del robot da cucina o in planetaria, aggiungiamo il latte in cui abbiamo sciolto il lievito, e l'olio di riso.

Azioniamo la macchina ed iniziamo ad impastare, nel momento in cui l'impasto inizia a compattarsi aggiungiamo il sale.

Trasferiamo il nostro panetto su una superficie leggermente infarinata, ed impastiamo a mano per qualche minuto, così da ottenere una palletta bella elastica.

Poniamo l'impasto in una ciotola leggermente infarinata, copriamo con la pellicola trasparente e lasciamo lievitare in forno spento per un'ora.

Trascorso il tempo, rimpastiamo il nostro panetto lievitato, cercando di dare una forma allungata, e ricaviamo dalla pasta  otto pezzi, più o meno della stessa dimensione.

Da questi pezzi formiamo 6 pallette grandi e 6 pallette più piccole ( i tuppi!!! ).

Aiutandoci con le dita, formiamo una fossetta al centro delle pallette più grandi ed adagiamo le pallette più piccole, pressando un pò, affinchè si attacchino bene.

Trasferiamo le nostre briochine su una teglia rivestita di carta forno, e lasciamo lievitare per circa 40 minuti.

Preriscaldiamo il forno statico a 180 ° e posizioniamo nel ripiano più basso un pentolino con dell'acqua, così da creare un pò di vapore che aiuterà le brioches a rimanere morbide.

Trascorsi i 40 minuti, spennelliamo le nostre bimbe, con latte e sciroppo, così che in cottura diventino super dorate, ed inforniamo per 20 minuti.

A questo punto, tiriamo fuori dal forno il pentolino con l'acqua, e lasciamo cuocere altri 5 minuti.

Le brioches dovranno essere dorate sia in superficie che alla base.

Una volta cotte, fatele raffreddare in forno, tenendo lo sportello leggermente aperto, questo passaggio ne preserverà la morbidezza.

Queste dolcezze si conservano morbide  due giorni chiuse in un sacchetto di carta, ma potete benissimo congelarle una ad una nei sacchetti freezer, e scongelarle un'oretta prima di gustarle, io faccio così..... e non rinuncio affatto, alla mia bella colazione estiva con granita e " brioscia" come diciamo dalle mie parti!!!! 😁😁😁




Che ne dite vi piace????

A presto
Jorgette


lunedì 15 maggio 2017

Crostatina Mora Mirtilla.....Vegan e deliziosa!!!






si si lo so....questa maledettissima prova costume che inizia ad ossessionarci già dai primi giorni di maggio..... e si inizia a fare attività fisica tipo pazze....a considerare il pane a tavola come il  più crudele tra i  nemici.......e a pensare con nostalgia alle numerose torte ingurgitate durante l'inverno che  non si sa perchè pensavamo non facessero ingrassare   ahhhhhhhhhhhhhhhhhh.....perchè ogni anno ci ritroviamo a questo punto perchè???????????? 🙈🙈🙈

Ma è tempo di dire basta a tutto questo..... e quindi sapete che faccio? Scrivo la ricetta di una golosissima, ma sanissima e super light Crostatina dal nome mora mirtilla, che appaga gli occhi, il palato e non ci fa sentire per niente sconfitte davanti alle nuove collezioni di costumi da bagno per l'estate che ormai si avvicina........................

e poi CHISSENEEEEEEEEEEEEEEEEEE!!! 





INGREDIENTI per uno stampo da 22 cm:
per la frolla:

  • 180 g di farina d'avena integrale
  • 2 cucchiai di zucchero di canna integrale
  • 40 ml di olio di riso
  • un pizzico di vaniglia in polvere
  • scorza di limone grattugiata
  • mezzo cucchiaino di lievito per dolci
  • 2-3 cucchiai di acqua fredda
  • 1 pizzico di sale
per la crema:
  • 250 ml di latte di riso o avena
  • 1 cucchiaio di sciroppo di riso o zucchero di canna 
  • 2 cucchiai rasi di amido di mais
  • 1 pizzico di curcuma
  • scorza di limone q.b.
Copertura:
  • 25 g di more
  • 25 g di mirtilli
  • scagliette di cocco
PROCEDIMENTO:

Iniziamo preparando la frolla, semplicemente versando la farina nella terrina, alla quale aggiungeremo, lo zucchero, l'olio, la vaniglia, il lievito il pizzico di sale  e la scorza di limone.

Con l'aiuto di un cucchiaio di legno iniziamo ad amalgamare il composto e quando avrà raggiunto un aspetto granuloso/sabbioso aggiungiamo 2 o 3 cucchiai di acqua, impastiamo e formiamo il nostro panetto di frolla.

Avvolgiamo in pellicola trasparente e lasciamo riposare a temperatura ambiente giusto il tempo di preparazione della crema.

In un pentolino misceliamo, l'amido di mais con circa 100 ml di latte di riso prelevato dal totale e con l'aiuto di una frusta mescoliamo affinchè non si formino grumi, aggiungiamo il resto degli ingredienti e poniamo su fiamma moderata, continuiamo a mescolare finchè la crema non si sarà addensata.
Spegniamo e lasciamo raffreddare.

Riprendiamo la nostra frolla, stendiamola su una spianatoia leggermente infarinata con l'aiuto di una mattarello e rivestiamo lo stampo da crostata scelto, io ne ho usato uno in silicone, per cui non ho dovuto oliare ed infarinare, se non lo avete potete anche rivestire la teglia con della carta da forno.

Bucarelliamo il fondo con una forchetta, così da non far crescere la nostra frolla in cottura e ricopriamo con un foglio di carta forno la pasta, sul quale disporremo  ceci secchi o qualsiasi altro peso disponibile, in modo tale da poter effettuare la cottura della frolla senza farcia .

Inforniamo a 180° in modalità statico per circa 20 minuti.

Una volta cotta, lasciamo raffreddare completamente;

Farciamo il nostro guscio di frolla profumato con la crema pasticcera, cospargiamo di more, mirtilli e  scagliette di cocco,  gustiamo questa dolcezza con un enorme sorriso soddisfatto!!!!



Alla prossima
Jorgette

lunedì 24 aprile 2017

Vegan Tortillas con patate e cipolle....!!!!





Essendo  sempre di corsa... anche la frittata VEGAN diventa un salva pasto, soprattutto se la dispensa è quasi vuota.... e ci sono solo patate e cipolle...... e allora pensando ad un lontano viaggio fatto con amici a Madrid, dove ci si alimentava principalmente di patatas brava e tortillas.....che si fa????

Tortillas svuota dispensa.....yessss!!!!



Poi in vista anche del 25 Aprile......una scampagnata senza crudeltà e con mega paninozzo al sacco, bhè il frittatone è assicurato!!!!

Ecco cosa ci occorre.......


INGREDIENTI:
  • 3 patate medie
  • 1 cipolla bianca
  • 1 cucchiaino di paprica
  • 100 g di farina di ceci
  • 200 ml di acqua 
  • 1 cucchiaino di aglio in polvere
  • erbette aromatiche ( basilico, prezzemolo, origano)
  • sale e pepe q.b.
  • un pizzico di noce moscata
  • 1 cucchiaio di olio e.v.o.
  • prezzemolo tritato q.b.
PROCEDIMENTO:

Dato che la farina di ceci, viene ottenuta semplicemente tritando il legume, io per una questione di digeribilità, sono solita preparare la pastella la sera prima, semplicemente  miscelando la farina di ceci insieme all'acqua, aglio in polvere, sale e pepe ed il pizzico di noce moscata ripongo in frigo e via....

L'indomani, taglio a cubetti le patate ed affetto la cipolla, in una bella padella antiaderente verso un cucchiaio di olio evo, e faccio soffriggere prima la cipolla alla quale una volta diventata bruna aggiungo le patate.... giro e rigiro qualche minuto finchè non saranno quasi del tutto cotte.

Trasferisco le patate e le cipolle cotte all'interno della pastella di ceci, aggiungo un altro pizzico di sale, un po di prezzemolo tritato e la paprica.....verso tutto di nuovo in padella e lascio cuocere circa 4 minuti per lato coprendo con un coperchio.

Il passaggio più critico è come sempre quello di rigirare la frittata...ma se la padella è nuova o comunque super antiaderente l'operazione diventa semplice!!!

Credetemi questa "farifrittata" è davvero buona.....non ha il sapore dell'uovo ovviamente, ma svolge il suo compito egregiamente!!!



Che ne dite?? vi piace???

A presto

Jorgette

venerdì 14 aprile 2017

Veg Pasta al Forno delle feste!!!!






Ed eccoci di nuovo qui pronti ad affrontare un altra festività all'insegna delle grandi abbuffate... ma ovviamente scegliendo una cucina sana, etica e nel rispetto delle tradizioni...

Infatti oggi propongo un classico dei classici, sempre presente in queste occasioni, sulle tavole di quasi tutti gli italiani.... la tanto amata    PASTA AL FORNO!!!! 

Un piatto che fa felici grandi e piccini, adatto sia per la Pasqua che per la Pasquetta!!! 



Ecco cosa ci occorre per preparare questa bontà, sana e totalmente cruelty free....


😋😋😋

INGREDIENTI per 6 persone:
  • 600 g di rigatoni integrali
  • 1 barattolo di pomodori pelati bio
  • 1 bottiglia di passata di pomodoro bio
  • 1 cipolla
  • 1 carota
  • 1 gambo di sedano
  • 100 g di semi misti ( tra girasole, canapa, zucca )
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • besciamella veg (vedi qui)
  • 100g di formaggio vegetale a scelta 
  • 100 di veg affettato a scelta ( lupino, mopour, veg-cotto )
  • 3 melanzane
  • 1 cucchiaio di sale grosso
  • lievito alimentare in scaglie
  • sale e pepe q.b.
  • aglio in polvere q.b.
  • olio extra vergine d'oliva q.b.
  • 2 foglie di alloro
PROCEDIMENTO:

Per prima cosa occupiamoci delle melanzane, semplicemente tagliandole a fette non molto spesse, disponiamole in un cola pasta e cospargiamole di sale grosso, e lasciamole perdere il loro liquido amarognolo per almeno un'oretta. Questo passaggio  lo consiglio, in quanto cuocendo le melanzane al forno avranno una consistenza molto morbida e simile alla consistenza che assumerebbero se fossero fritte.
Infatti la differenza è davvero impercettibile.

Passiamo adesso alla preparazione del sugo,  facendo rosolare in una pentola capiente, sedano, carota e cipolla tagliati a cubetti con un cucchiaio di olio e.v.o., tritiamo al coltello grossolanamente i semi,  ed uniamoli al soffritto.
Non appena le verdure saranno appassite, sfumiamo con il vino rosso e quando evaporato l'alcool possiamo procedere ad aggiungere i due tipi di pomodori, i pelati e la  passata, saliamo, pepiamo ed aggiungiamo un pizzico di aglio in polvere insieme alle foglioline di alloro per contrasteranno l'acidità dei pomodori.
Abbassiamo la fiamma, copriamo con un coperchio e lasciamo cuocere lentamente per circa un'ora, rigirando il sugo di  tanto in tanto, una volta cotto, versiamo un filo di olio e.v.o. a crudo e lasciamo riposare.

Eliminiamo il sale dalle nostre  melanzane sotto il getto dell'acqua corrente, e disponiamo le fette su una teglia rivestita di carta forno, spennelliamo con olio, sale e pepe ed inforniamo a 200° per circa 15-20 minuti. 

Possiamo dedicarci adesso, alla cottura della pasta lasciandola al dente e alla preparazione della besciamelle

                 BESCIAMELLE DI MANDORLE
  • l di latte di mandorla senza zucchero
  • 70 g di fecola di mais ( o farina di tapioca )
  • 70 ml di olio di riso
  • sale e pepe q.b.
  • noce moscata q.b.
In un pentolino dal fondo spesso, formiamo il  roux a base di olio di riso e fecola di mais, creando una cremina grazie all'aiuto di una frusta.
Poco per volta aggiungiamo il latte vegetale, continuando a girare di modo da evitare il formarsi dei grumi.
Aggiungiamo sale e pepe e mettiamo la pentola su fiamma moderata.
Mescoliamo con un cucchiaio di legno finchè la crema comincerà ad addensarsi, ma dobbiamo far attenzione affinchè non diventi troppo densa, ma dovrà semplicemente velare il dorso del cucchiaio, in quanto la besciamella vegetale, anche dopo la cottura tenderà ad addensarsi sempre più.

Una volta pronta, spegniamo la fiamma ed aggiungiamo un pizzico di noce moscata.



 disponiamo su un piano da lavoro tutto il resto degli ingredienti che ci occorreranno per comporre la nostra teglia di pasta al forno.

Versiamo metà del sugo nella casseruola della pasta, aggiungendo il formaggio veg affettato e cospargiamo con un cucchiaio di lievito alimentare.
Sul fondo della teglia scelta, disponiamo un primo strato di melanzane, uno strato di pasta, il veg affettato scelto, la besciamelle, e qualche cucchiaiata di sugo, continuiamo così, fino a completamento di tutti gli ingredienti, ricoprendo la superficie con besciamelle e levito alimentare.

Inforniamo per circa 20 minuti a 200° in forno statico e gli ultimi 5 minuti in modalità ventilato per far formare la crosticina. 




Credetemi è davvero una delizia e sarà una delle ricette più richieste da tutta la famiglia.... il ragù di semi poi è una cosa pazzesca........

Vi auguro una serena Pasqua ricca  di pace , amore e rispetto sia nel piatto che fuori.......

Un abbraccio virtuale
A presto 

Jorgette