martedì 15 aprile 2014

PANUZZI DI CENA





Buongiorno golosoni!
Oggi condivido con voi una ricetta super classica e originaria della mia adorata città Messina!
La ricetta dei panini dolci con la "ciciulena" ovvero con i semini di sesamo, sono un dolce tipico, insieme alle "cuddure cu l'ova" del periodo pasquale, infatti mia nonna mi raccontava che questi paninetti venivano preparati il Giovedì Santo e stavano a simboleggiare il pane offerto da Gesù agli apostoli durante l'ultima cena.
I miei nonni portavano in tavola tutta la nostra tradizione pasquale, dai  panuzzi di cena, alle cuddure, fino agli agnellini di pasta di mandorle e zucchero, che bei ricordi e che bei momenti di festa....proprio per questo mi sono cimentata nella preparazione di questi fantastici panini per ripercorrere quei momenti e riimmergermi in quei profumi.... la loro preparazione è un po' lunghetta, ma credetemi ne vale davvero la pena!
Ecco cosa ci occorre....




INGREDIENTI:
  • 600 gr di farina 00
  • 300 gr di farina manitoba
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 160 gr di margarina vegetale (la ricetta originale prevede lo strutto)
  • 70 gr di lievito di birra fresco
  • 2 uova intere (biologiche)  2 cucchiai di semi di lino tritati ammollati in 4 cucchiai di acqua calda
  • 300 gr di latte ( io ho usato quello di soia)
  • 60 gr di acqua tiepida
  • 1/2 cucchiaino di sale
  • 1 cucchiaino di noce moscata 
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1/2 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere
  • 1 bustina di vanillina 
  • 1 cucchiaio di latte di soia per spennellare
  • Semi di sesamo q.b.


PREPARAZIONE:
Per prima cosa è necessario preparare il lievitino, che donerà maggiore morbidezza ai nostri panuzzi.
In una terrina versiamo 100 gr di farina 00 sottratti dai 600 gr totali, aggiungiamo un cucchiaio di zucchero di canna e circa 10 -12 gr di lievito di birra ( mezzo panetto) sempre sottratto dai 70 gr totali e versiamo 60 gr di acqua tiepida.
Lavoriamo l'impasto fino ad ottenere una palletta liscia e uniforme.
Riponiamo la nostra pallina  in un contenitore a chiusura ermetica e lasciamola riposare in forno spento con luce accesa per circa 40 minuti.
Nel frattempo in un'altra terrina uniamo: le farine, lo zucchero, le spezie,la vanillina, il sale  e la margarina a tocchetti.
Sbricioliamo il lievito rimasto nel latte tiepido copriamo con un panno e lasciamo riposare .
Trascorsi i 40 minuti, prendiamo il nostro lievitino ed uniamolo al resto degli ingredienti, aggiungiamo i semi di lino e cominciamo ad impastare.
Appena formeremo un composto granuloso, aggiungiamo la schiuma formatasi tra lievito e latte.
Impastiamo energicamente su un piano di legno, finché non otterremo un impastato non più appiccicoso, ma molto elastico. 
Stendiamo due fogli di carta forno in due leccarde e cominciamo a creare le nostre palline per dar forma ai panuzzi.
Disponiamo le palline d'impasto distanziate l'una dall'altra perché in lievitazione raddoppieranno di volume.
Riponiamo le nostre teglie in forno spento con luce accesa e lasciamo lievitare per circa 2 ore.
Trascorso il tempo di lievitazione, riprendiamo le nostre teglie e preriscaldiamo il forno a 180 modalità statico; inoltre per permettere una maggiore crescita dei nostri paninetti inseriamo un pentolino pieno d'acqua sulla base del nostro forno per creare vapore acqueo.
A questo punto, spennelliamo la superficie dei nostri panuzzi con un uovo sbattuto insieme ad un cucchiaio di latte e ricopriamo di semini di sesamo.
Inforniamo per circa 30-35 minuti finché non saranno ben dorati.
La vostra casa si trasformerà in una vera pasticceria perché si sprigionerà un profumo talmente buono che i vostri vicini suoneranno alla vostra porta!!! ;)
Lasciateli intiepidire prima di gustarli per assaporare al meglio le spezie !
Con queste dosi verranno circa 16-17 panuzzi. Si conserveranno per circa 2-3 giorni chiusi in sacchetti di carta.
Nella nostra tradizione questo impasto è anche la base delle  cuddure cu l'ova ( con le uova ) in pasta morbida, OVVIAMENTE NON VEGAN  ma adatte a chi segue un'alimentazione vegetariana,   io infatti ne ho preparata una, ma farò anche la versione con la pasta frolla che è la preferita del mio fidanzato :)




So che la ricetta è un po' lunga ma credetemi il risultato ripaga gli sforzi !! 
Aspetto come sempre i vostri pareri 
A presto
Baci 
Jorgette

martedì 8 aprile 2014

FOCACCIA INTEGRALE SENZA LIEVITO FARCITA CON SPINACI E FETA





Buon pomeriggio golosoni!
come state? come va?? io tra mille impegni e faccende da sbrigare ho finalmente trovato 5 minuti di tempo per condividere con voi una nuova ricettina, veloce, pratica e ovviamente light!! 
Ormai l'estate si avvicina e dobbiamo prepararci alla prova costume, senza però rinunciare ai piaceri della tavola!
Ecco perchè mi sono lanciata nella preparazione super facile di questa focaccia senza lievito, che ho deciso di farcire con spinaci freschi e feta  ( senza alcun dubbio il mio formaggio preferito! ).
Ma ovviamente può essere farcita in mille modi diversi in base ai propri gusti ed il risultato è davvero straordinario!
Vi dico subito cosa ci occorre per prepararla....


INGREDIENTI :
  • 250 gr di farina integrale ( o quella che più preferite )
  • 100 ml di olio extra vergine d'oliva
  • 100 ml di acqua t.a.
  • 1/2 cucchiaino di bicarbonato di sodio
  • 1 cipollotto  ( o 1 cipolla )
  • 500 gr di spinaci freschi
  • 2 rametti di aneto fresco tritato
  • feta  Tofu q.b. in base ai gusti
  • sale, pepe e un pizzico di noce moscata

PREPARAZIONE:
In una ciotola versiamo la farina ed aggiungiamo un pizzico di sale ed il bicarbonato, uniamo  l'olio e l'acqua cominciando ad impastare, fino ad ottenere un composto compatto e asciutto, ovviamente in base alla farina scelta valutate man mano che impastate se aggiungere o altra farina oppure un altro po d'acqua.
Mettiamo a riposare l'impasto così ottenuto per circa un quarto d'ora e nel frattempo dedichiamoci al ripieno.
Laviamo i nostri spinaci ed eliminiamo, qualora fosse necessario, i gambi se troppo grossi.
Se si utilizzano gli spinaci freschi, è opportuno lavare le foglie singolarmente per evitare di ritrovarsi granelli di terra nella focaccia ( credetemi non è per niente una bella sensazione!!! ).
Mettiamo sul fuoco una padella bella grande, e poniamo gli spinaci, copriamo con un coperchio e lasciamoli stufare per qualche minuto, finchè le foglie non appassiranno.
Aggiungiamo a questo punto il cipollotto tagliato a rondelle sottili ed il nostro aneto tritato (da alla focaccia un gusto incredibile e super aromatico ; D ) ed aggiungiamo un cucchiaino di olio, sale e pepe.
Una volta cotti spegniamo i fornelli e lasciamo intiepidire.
Ricopriamo una teglia, di carta forno bagnata e strizzata e preriscaldiamo il forno a 200° modalità statico.
A questo punto riprendiamo il nostro impasto e dividiamolo a metà.
Stendiamo la prima metà con l'aiuto di un mattarello, cercando di ottenere la stessa dimensione della teglia scelta, ma non sarà difficile in quanto la pasta grazie alla presenza dell'olio al suo interno, risulterà abbastanza elastica e facile da stendere.
Rivestiamo la nostra teglia e bucarelliamo la base della nostra focaccia con i rebbi di una forchetta.
Trasferiamo la nostra farcia di spinaci, cipolla  e aneto uniformemente, aggiungiamo il tofu  precedentemente tagliato a tocchetti, aggiustiamo di sale e pepe, aggiungiamo anche un pizzico di noce moscata.
Stendiamo il secondo strato di pasta e ricopriamo il nostro ripieno.
Sigilliamo per bene il perimetro della focaccia sempre con la nostra amica forchetta, bucarelliamo la superficie e spennelliamo con un po d'acqua e olio.
Cuociamo per circa 20-25 minuti o finchè la superficie non risulterà dorata.
E' un ottima ricetta per quelle cene in cui non si sa proprio cosa preparare e la fantasia scarseggia!!!


Spero vi piaccia, fatemi sapere cosa ne pensate!
A presto 
Baci
Jorgette